Percorso per il benessere gastro-intestinale

Mal di pancia? Colon irritabile? Difficoltà digestive?

Basta credere che queste situazioni siano “normali”, e che devi imparare a conviverci, perché non è così. L’assenza di diagnosi purtroppo non corrisponde ad una condizione di benessere, anzi, tutt’altro. L’assenza di diagnosi ti lascia in questo limbo di sintomi e problematiche che inficiano la qualità della tua vita in modo più o meno prepotente. Ognuno di noi si merita di stare bene e di vivere la sua vita al meglio e al 100% delle sue potenzialità.

Nei miei corsi dico sempre che l’intestino è il nostro secondo cervello, tant’è che spesso ci troviamo a “somatizzare” lo stress proprio lì. Dalle farfalle nello stomaco, ad episodi di diarrea o stipsi in caso di eventi stressanti, a persone “che non digeriamo”.
Quando parliamo di intestino, dobbiamo sempre pensarlo come ad un lungo tubo che parte dalla bocca e arriva all’ano… quindi un’alitosi, o le emorroide, devono sempre essere trattate a 360° e non solo localmente (e soprattutto, spesso non da un unic* specialista!).
Sai che l’intestino è direttamente correlato anche con la salute della nostra pelle? Esso ha origine dallo stesso “foglietto embrionale”, per cui problematiche intestinali si possono presentare anche con manifestazioni dermatologiche, e viceversa.
Cervello ed intestino dialogano con gli stessi segnali e le stesse molecole, per cui un intestino “stressato” comporta maggior stress a livello nervoso e neurale, ed uno stress “psicologico” si ripercuote facilmente in stress gastrointestinale (o mal di testa, o manifestazioni dermatologiche, o mal di schiena, e chi più ne ha più ne metta).
Tutto intorno all’intestino troviamo la maggior parte del nostro sistema immunitario, per cui un intestino infiammato infiammerà anche tutto il resto del corpo, o quanto meno, tutti gli organi che si trovano a livello addominale.
All’interno del nostro intestino risiede il Microbiota, altrimenti chiamato flora batterica, o insieme di fermenti probiotici (e non) che hanno tantissime azioni ed un’importanza vitale per il nostro benessere. Il microbiota può essere considerato un vero e proprio organo, senza il quale non potremmo sopravvivere.
Le principali funzioni e attività sono:
– Difenderci da microorganismi e da germi patogeni con cui entriamo a contatto quotidianamente
– Aiutarci nella digestione e nell’assorbimento dei carboidrati
– Prevenire le malattie infiammatorie intestinali e croniche e l’insorgenza di allergie o intolleranze
– Potenziare il nostro sistema immunitario
– Degradare e proteggerci dalle tossine
– Regolarizzare e favorire la normale funzione intestinale e l’evacuazione
– Assorbire e produrre vitamine importanti ed essenziali che non sempre riusciamo ad introdurre giornalmente con la nostra dieta.
Va da sé che se l’intestino non è in equilibrio (disbiosi) tutte queste funzionalità sono alterate e noi non stiamo bene.

Quali patologie si possono trattare?

Ecco alcune delle problematiche che si possono trattare e migliorare attraverso la corretta alimentazione e integrazione:

  • COLON IRRITABILE e SIBO
  • INTOLLERANZE ALIMENTARI (celiachia, lattosio, gluten sensitivity, ecc…)
  • PROBLEMATICHE DIGESTIVE (bruciore, acidità, reflusso, nausea e vomito, pesantezza, rugurgiti)
  • DISORDINI GASTROINTESTINALI IN GENERALE (disbiosi, costipazione, diarrea, irregolarità intestinale, meteorismo, gonfiori, dolori, emorroidi)
  • STIPSI
  • CANDIDE E CISTITI ricorrenti o recidivanti
  • STANCHEZZA CRONICA e SPOSSATEZZA
  • MORBO DI CHRON, RETTO COLITE ULCEROSA
  • PATOLOGIE AUTOIMMUNI
  • PATOLOGIE INFIAMMATORIE CRONICHE (fibromialgia, endometriosi, artriti e artrosi, ecc)

Per prenotare o disdire un appuntamento chiama il numero:
+39 351 872 9576.

La segreteria risponderà ai seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 12.30 alle 14 e dalle 18 alle 20. Il sabato dalle 9 alle 13. A tutti gli altri orari, puoi mandare un whatsapp o un SMS, verrai ricontattat* il prima possibile. Per tutte le altre esigenze ed informazioni, non esitare a contattarmi utilizzando il form sottostante.