Alimentazione del bambino: mangerà abbastanza?

Facciamo un focus sull’alimentazione del bambino, poiché è una delle preoccupazioni di noi genitori, soprattutto nella fascia da 1 a 6 anni. La paura che nostro figlio non mangi abbastanza è sempre dietro l’angolo. Al primo rifiuto di “più cibo” già si va in allarme. Con tutti i problemi che dobbiamo affrontare quotidianamente tra lavoro, famiglia e quant’altro, ne vale davvero la pena?

Ma mangerà abbastanza? Come faccio a capire quando è sazio? E se non vuole mangiare la verdura?

Quante volte ve lo siete chiesto e ve lo chiedete? Ma la risposta è molto più semplice di quello che vi immaginate, il bambino sa quello di cui ha bisogno e quello che gli serve (almeno nei primi anni di vita).

Chi ha svezzato i propri figli con l’autosvezzamento (di cui ho già parlato in questo articolo) non dovrebbe trovarsi in queste situazioni e con questi dubbi, poichè fin da subito l’alimentazione del bambino è stata autoregolata da lui stesso.

Questo certo non vuol dire che certi dubbi non assalgano anche queste famiglie, anzi.

Vi do qualche numero: il bambino dovrebbe consumare tra il 50 e il 60% di carboidrati, il 10% di proteine e tra il 30 ed il 40% di grassi. Oppure, la porzione del bambino dovrebbe essere circa 1/3 o 1/4 di quella del genitore. Oppure, 1 cucchiaio di pietanza (al giorno) per ogni anno di vita del bambino.

Ma non credo che questi numeri o calcoli domestici vi stiano aiutando! Quello che è chiaro, però, è che le porzioni necessarie sono davvero minime e quindi è inutile preoccuparsi se il nostro bambino mangia poco (ovviamente sempre sotto il controllo del vostro pediatra!); mangia quello che sente essere necessario per il suo benessere.

Fino a quando il bambino non inizia a conoscere il “cibo spazzatura”, dai dolci ai fritti, dai cibi prodotti industrialmente a quelli insaporiti di fast food, allora potete stare tranquilli: sceglierà sempre il cibo di cui ha più bisogno in quel momento.

L’unico compito, ma fondamentale, di noi genitori è quello di assecondarlo seguendo i suoi segnali di fame e sazietà e indirizzarlo verso alimenti sani e genuini, e vedrete che crescerà forte e sano.

Vostro figlio non vuole saperne di frutta e/o verdura? Non demordete, continuate a proporla senza imporla, e soprattutto, date il buon esempio. Mettetevi nei panni del vostro bambino: davvero mangereste un cespuglio verde dalla strana consistenza (broccolo) se vedete che i vostri genitori stanno mangiando ciccia e patatine?

One Response to Alimentazione del bambino: mangerà abbastanza?
  1. […] il discorso sull’alimentazione del bambino cominciato con il precedente articolo, cercando di ... claudiaconti.it/2018/09/alimentazione-del-bambino-2

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *