5 Proprietà della curcuma

Quali sono le proprietà della curcuma? Come utilizzarla ed in che forma assumerla affinché i suoi benefici abbiano effetto sul nostro organismo?

La Curcuma è una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, coltivata soprattutto in Cina, India e Pakistan. L’interesse principale è rivolto alla presenza di Curcumina, un composto polifenolico (antiossidante), che si trova nella radice e nel rizoma.

Questa sostanza ha almeno 5 proprietà:

  • protettiva contro batteri, virus e funghi
  • antiinfiammatoria
  • antiossidante
  • epatoprotettiva (protegge il fegato da tossine e da altri insulti esterni)
  • antitumorale

L’azione principale è quella antiinfiammatoria ed antiossidante, poiché un’infiammazione cronica è alla base di molte patologie croniche e degenerative, tra cui il morbo di Alzheimer e le patologie tumorali.

Non sto parlando a vanvera! Gli studi sulle proprietà della curcuma sono iniziati più di un secolo fa, e tutt’ora si continua ad analizzare la curcumina come molecola da utilizzare in concomitanza alla chemioterapia e radioterapia, per migliorare la risposta nei pazienti.

Della curcuma avevo già parlato in un precedente articolo riguardante l’alimentazione antiinfiammatoria. Purtroppo però la quantità di curcuma introdotta con la dieta (soprattutto con quella mediterranea) non sempre è sufficiente per avere tutti i benefici di questa radice miracolosa, per cui spesso conviene integrarla.

Gli altri impieghi per cui è consigliabile consumare curcuma sono numerosi: infiammazioni intestinali, artriti, diabete, dolori articolari e reumatici, dispepsia e problemi digestivi, per fare alcuni esempi.

Le uniche controindicazioni potrebbero essere per coloro che soffrono di calcoli biliari e gravi patologie epatiche: purtroppo questi soggetti dovrebbero limitare (se non proprio evitare) il consumo di curcuma e curry, ma solo come spezie!

Buona Curcuma a tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *