UOVA E COLESTEROLO: sfatiamo questo falso mito!

Smettiamola di mettere al bando il consumo di uova. Questo prezioso alimento, oltre ad essere ricco di vitamine, minerali ed amminoacidi essenziali, non concorre ad aumentare il colesterolo nel sangue, tutt’altro!

Grazie alla presenza delle lecitine, che sono molecole che servono proprio per il corretto assorbimento del colesterolo, il contenuto di questo alcol (perchè ricordiamoci che non è un grasso!) nell’uovo non va ad influire sulla sua concentrazione in circolo.
Come è noto, il nostro organismo è in grado di produrre colesterolo a livello endogeno, oltre ad assumerlo con la dieta. Soggetti che soffrono di colesterolo alto per familiarità o per abitudini alimentari scorrette, o soggetti con rischio cardiovascolare aumentato, possono comunque consumare uova settimanalmente, senza che queste vadano a peggiorare i livelli di colesterolo nel sangue.
Tra i principi nutritivi contenuti nell’uovo, è doveroso citare:
– l’apporto di tutti gli amminoacidi essenziali, e quindi di proteine “ad alto valore biologico”
– la presenza di vitamina A, luteina e zeaxantina che migliorano la salute degli occhi
– la presenza di vitamine del gruppo B, compresa la B12
– la vitamina D in forma facilmente assimilabile dal nostro organismo
– la colina, per il buon funzionamento del fegato, delle vie biliari e della cistifellea
– l’alto apporto di Fosforo, Calcio e Ferro che concorrono alla buona salute delle ossa e alla prevenzione dell’anemia

Da tutte queste proprietà si evince l’importanza delle uova nella dieta di tutti noi, e soprattutto nella dieta del vegetariano, spesso carente di vitamina B12.