Zucchero. Pericoloso come fumo e alcol?

Negli ultimi giorni lo leggiamo dappertutto: lo zucchero fa aumentare la pressione, fa male al fegato, al sistema cardiovascolare, insomma, sembra essere il peggior nemico della salute!
Ad affermarlo sono un gruppo di ricercatori dell’università di San Francisco, che in un articolo pubblicato dalla rivista Nature hanno messo in evidenza come i danni provocati da questo alimento siano molto simili a quelli dati dall’alcolismo.
Tutti questi danni “da zucchero” sono dovuti ad un’assunzione troppo elevata. Come è per tutti gli alimenti! Giusto per dare dei numeri, in America, un terzo delle calorie della dieta è data dallo zucchero.

Tutti sappiamo che troppo zucchero fa male, non mi sembra una novità! Lo “zucchero puro”, o comunque zuccheri semplici, quelli, per intenderci, di dolci confezionati, merendine, ecc…, provoca un forte aumento della secrezione dell’ormone insulina, deputato al trasporto dello zucchero dal sangue alle cellule. Dovete sapere che l’insulina, oltre ad avere questa funzione, ne ha molte altre:
– regola il senso di fame
– stimola la produzione di colesterolo
– immagazzina non solo gli zuccheri, ma anche i grassi nelle cellule
Forse adesso è un po’ più chiaro, lo zucchero non è tossico in sé (anche se un discorso a parte dovrebbe essere fatto per tutti i processi industriali di raffinazione!). Un pasto zuccherino sazierà per breve tempo, perché ci sarà tanta insulina che stimolerà dopo poco il senso di fame. E più zuccheri semplici si mangiano, più grassi si accumulano nelle cellule e si prende peso.

Stesso discorso vale per il fruttosio: non pensate che faccia meglio. Il fruttosio, lo zucchero della frutta, ma che sempre di più si trova anche come dolcificante al posto del saccarosio a cui siamo abituati, se ingerito in grandi quantità è tossico per il fegato. Anche i vegetariani che mangiano troppa frutta sono a rischio di incorrere in una malattia chiamata steatosi epatica, o fegato grasso. Questo perchè il fruttosio si accumula subito nel fegato sotto forma di grasso.

E allora come prevenire le patologie correlate, come diabete, pressione o colesterolo alti?
Limitiamo il consumo di zucchero e di zuccheri semplici nella dieta, senza abolirli. Evitiamo il più possibile le bibite e i succhi di frutta zuccherati, i dolci confezionati, ma mangiare un bel croissant per colazione ogni tanto fa sicuramente bene alla mente!